Warning: mysql_real_escape_string(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.armanniluca.it/home/wp-content/plugins/statpress/statpress.php on line 1191 Warning: mysql_real_escape_string(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.armanniluca.it/home/wp-content/plugins/statpress/statpress.php on line 1191 Warning: mysql_real_escape_string(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.armanniluca.it/home/wp-content/plugins/statpress/statpress.php on line 1194 Warning: mysql_real_escape_string(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.armanniluca.it/home/wp-content/plugins/statpress/statpress.php on line 1194 Warning: mysql_real_escape_string(): Can't connect to local MySQL server through socket '/var/lib/mysql/mysql.sock' (2) in /web/htdocs/www.armanniluca.it/home/wp-content/plugins/statpress/statpress.php on line 1197 Warning: mysql_real_escape_string(): A link to the server could not be established in /web/htdocs/www.armanniluca.it/home/wp-content/plugins/statpress/statpress.php on line 1197 2017 – Staffetta di Natale – Obiettivo raggiunto: 8 mila euro alla Ciudad

2017 – Staffetta di Natale – Obiettivo raggiunto: 8 mila euro alla Ciudad

Si è conclusa nel migliore dei modi la “We run for Christmas” 2017 che dalle 16 di sabato 9 dicembre alle 16 di domenica 10 dicembre ha coinvolto oltre seicento podisti lungo tutta la provincia di Bergamo. E grazie alla staffetta promossa da “We run Bergamo” e da L’Eco di Bergamo sono stati raccolti 8 mila euro per la Ciudad de los ninos di Cochabamba, in Bolivia.

L’edizione 2017 della staffetta della solidarietà di “We run Bergamo” e L’Eco di Bergamo si è conclusa nel migliore dei modi, centrando in pieno l’obiettivo di aiutare i bambini e i ragazzi orfani della Ciudad de los ninos di Cochabamba, in Bolivia. La seconda «We run for Christmas» nel pomeriggio di domenica 10 dicembre è arrivata nel centro di Bergamo, davanti alla Capanna di Natale de L’Eco di Bergamo, sul Sentierone, insieme alla neve. E in un clima di grande festa i podisti dell’ultima frazione hanno completato la staffetta di beneficenza di 24 ore lunga 24 frazioni e ben 240 chilometri. Centinaia, almeno 600, i partecipanti totali, con ottomila euro donati alla Ciudad di Cochabamba.

L’accensione della lanterna

Ripercorriamo insieme le tappe di questa due giorni, anche attraverso le dirette Facebook che Orobie ha proposto tra sabato 9 e domenica 10 dicembre. E’ stata una corsa all’insegna della solidarietà partita dal cuore di Bergamo e che ha toccato prima la Valle Brembana, poi la Valle Seriana, quindi la Valle Cavallina, il Sebino, la Valle Calepio, la Bassa e l’Isola bergamasca. Dalle bancarelle natalizie della città al gelo notturno del Passo di Zambla (dove è stato registrato il freddo più intenso, di -7 gradi) e alle atmosfere invernali del lago, dalle distese di prati della pianura ai colli tra l’Isola e la cerchia intorno a Bergamo. 

In 24 ore, sono state davvero tante le emozioni che hanno accompagnato i partecipanti alla staffetta seguita appunto in diretta su Facebook e sui siti internet della redazione di Orobie e de L’Eco di Bergamo. Una mobilitazione che ha avuto come destinatari finali i bambini e i ragazzi della Ciudad de los niños a Cochabamba, struttura che fa capo alla Fondazione opera diocesana Patronato San Vincenzo di Bergamo. «Gli ottomila euro raccolti tra i partecipanti alla staffetta – spiega Carlo Donadoni, presidente di We run Bergamo – serviranno per consentire ai bambini e ai ragazzi della Ciudad di poter trascorrere le vacanze di Natale nelle comunità di origine, pagando loro le spese dei trasporti».

Tantissime le persone che lungo il percorso si sono aggregate ai tedofori ufficiali della «We run for Christmas». Dalla Capanna di Natale de L’Eco di Bergamo sul Sentierone, sabato alle 16 i primi a partire sono stati gli staffettisti guidati da Stefano Frascoli de La gang degli atleti disagiati. 

Ad Almè, un’ora più tardi, è stato Bernard Dematteis a ricevere il testimone e a partire alla volta di Zogno. Lì, alle 18, Samantha Galassi ha capeggiato il gruppo di podisti che intorno alle 19 si è presentato al cambio successivo, quello al palazzetto dello sport di San Giovanni Bianco, con il campione di corsa in montagna Alex Baldaccini come tedoforo.

Il buio e il freddo hanno accompagnato anche il gruppo che ha dato vita alla frazione successiva, con il presidente dell’Unione bergamasca sezioni e sottosezioni del Cai di Bergamo Paolo Valoti, che da Valpiana di Serina ha raggiunto la «Cima Coppi» della staffetta, il Passo di Zambla

Quindi la discesa lungo la Valle del Riso con Valentina Pagnoncelli e gli altri atleti che alle 22 avevano appuntamento con la settima frazione a Ponte Nossa. Lì, al fianco del campione di atletica Giovanni Gualdi, c’era la delegazione della redazione di Orobiecomposta dal campione di snowboard e commissario tecnico della Nazionale Cesare Pisoni (collaboratore della rivista), il giornalista Massimo Sonzogni e il fotografo Matteo Zanga.

Folto il gruppo partito alla volta di Comenduno di Albino, dove ad attenderlo c’era il campione di ultratrail Oliviero Bosatelli, nella sede del Gruppo sportivo Marinelli. Il cambio successivo, a mezzanotte a Scanzorosciate, è stato con Luigi Ferraris.

All’una è stata la voce di Radio Alta Teo Mangione a ricevere il testimone a Trescore, passato poi a Nevio Cornaro a Casazza, a Maria «La Meri» Rossi a Endine e, alle 4, a Stefano Punzo a Riva di Solto.

Dalle 5, da Tavernola, l’amministratore delegato del Gruppo Sesaab (a cui fanno capo anche L’Eco di Bergamo e Orobie), Massimo Cincera, ha portato la «Wrfc» fino a Sarnico, dove ad attenderlo c’era il presidente dei Runners Bergamo Virgilio Barcella. Alle 7 a Grumello hanno corso Margaret Longo e i «Podisti Insonni», arrivati alle 8 a Bagnatica dove il barzellettiere Giuseppe Morotti è partito alla volta di Ghisalba.

Lì alle 9 tedoforo è stato Thomas Capponi, alle 10 da Romano Mario Pirotta.

Alle 11 da Caravaggio Pietro Sonzogni. 

Commozione a mezzogiorno ad ArceneManuel Togni ha voluto percorrere la frazione fino a Capriate, la stessa che lo scorso anno aveva condotto suo padre Franco, grande atleta bergamasco scomparso in un incidente sulle Alpi il 29 dicembre scorso. Tanti gli amici che con Manuel lo hanno pensato durante la staffetta

Le altre frazioni sono state affidate a Nives Carobbio (da Capriate alle 13), ad Alessandro Vanotti (da Carvico alle 14) e infine all’ultratrailer Marco Zanchi (da Ponte San Pietro alle 15). 

È stato Marco Zanchi a guidare il folto gruppo di podisti che alle 16 si è presentato davanti alla Capanna di Natale de L’Eco a Bergamo per concludere la «We run for Christmas» dopo 24 ore di corsa, ma soprattutto di solidarietà a favore della Ciudad de los niños di Cochabamba.

Sono stati i fiocchi di neve a coronare con un tocco di magia gli sforzi non solo atletici di «We run Bergamo» e dei tanti podisti che hanno risposto a questo appello di solidarietà nei confronti dei bambini e dei ragazzi di Cochabamba.

 

Fonte: http://www.orobie.it/articolo/2017/12/obiettivo-raggiunto-8-mila-euro-alla-ciudad/28224

 

http://www.orobie.it/staffettadinatale/

Article written by