Le basi della corsa: 6 cose da fare e da evitare

Ogni runner, dal principiante al più esperto, deve conoscere e osservare queste regole. Ecco le 6 cose da fare e da evitare se si pratica lo sport della corsa.

Cose da fare:

1. Iniziare la corsa a ritmo lento

Quando si inizia la corsa si è motivati e si corre veloce per arrivare alla fine il prima possibile. Come conseguenza si possono avere lesioni da sovraccarico, dolori al fianco e muscoli indolenziti. Il corpo ha bisogno di adattarsi allo sforzo fisico. Per questo il primo km va corso a ritmo sostenuto (a cui sia possibile anche parlare) in modo tale da poter correre una distanza più lunga.


2. Variare la routine di allenamento

Se si corre sempre il solito percorso e allo stesso ritmo, arrivati a un certo punto nella performance e nel corpo non ci saranno più dei miglioramenti. Meglio abbandonare la comfort zone e variare gli allenamenti con l’allenamento a intervalli o tempo run, sprint in salita o anche semplicemente superfici diverse, in modo tale che il corpo affronti nuove sfide. Anche fare un allenamento incrociato ogni tanto, integrando la corsa con l’allenamento della forza o altri sport di resistenza, è un’ottima idea.

3. Concedersi una pausa

Il riposo è importante per concedere ai muscoli il tempo di recuperare. Soprattutto in vista di una maratona è importante rispettare determinati tempi di recupero per evitare di arrivare stanchi e indolenziti al giorno della gara.

Pausa e stretchingCrea il tuo look da fitness!

Cose da evitare:

1. Mangiare troppo prima di una corsa

Se si ha in programma una corsa il pomeriggio e a pranzo si mangia un grande cheeseburger con patatine fritte, di certo la corsa non avrà un buon risultato. I cibi contenenti molti grassi e ricchi di fibre sono assolutamente da evitare prima di andare a correre, così come cibi speziati. È sufficiente uno snack ricco di carboidrati, come una banana o una ciotola di avena, che danno forza senza appesantire lo stomaco. Importante anche il momento in cui si mangia.

2. Correre senza riscaldamento

La parte del riscaldamento è estremamente importante per preparare i muscoli allo sforzo e determina anche la buona riuscita della performance oltre che proteggere da eventuali infortuni.

RiscaldamentoScegli l’attrezzatura per il tuo fitness.

3. Non cambiare spesso le scarpe da corsa

Anche le scarpe da corsa hanno la loro “data di scadenza”. I fattori che incidono sull’usura delle scarpe sono il peso, l’età delle scarpe, lo stile di corsa, il modello e le superfici su cui si corre. Di norma dopo 500 km bisognerebbe cambiare le scarpe per evitare gli infortuni. Per sapere quanti km si sono già percorsi con le scarpe, nell’app Runtastic è disponibile la funzione Shoe Tracking (dalle Impostazioni): basta registrare le scarpe e al momento di cambiarle Runtastic manderà un avviso.


Shoetracking

Scarica subito l’app Runtastic e traccia le tue corse!

Sorgente: Le basi della corsa: 6 cose da fare e da evitare

Article written by