Metodologia Agile: definizione, principi e obiettivi

https://www.agile-school.com/blog/metodologia-agile-definizione-principi-e-obiettivi

Metodologia Agile: definizione, principi e obiettivi

Agile. Metodologie Agile. Agility organizzativa. Business Agility. Questi termini che sentiamo ormai un po’ tutti i giorni e attorno ai quali c’è parecchia confusione definiscono un nuovo modo di fare organizzazione e di affrontare i cambiamenti sempre più rapidi del mercato. Ma cos’è Agile? Come funziona e dove si applica?


Che cosa è Agile?

Sebbene il termine Agile compaia nel 2001 con la pubblicazione del Manifesto Agile per lo sviluppo del software, vi erano già diverse organizzazioni che lavoravano con i valori e i principi che oggi portano il nome di Agile, e che si erano inventate delle loro modalità operative basate su questi valori e principi.

Agile è un Mindset basato sul paradigma organizzativo di autonomia condivisa (vedi immagine paradigma a confronto).

Da-paradigma-P_C-A-AC

All’interno del Mindset Agile si sono sviluppate, e continuano a generarsi, una molteplicità di metodologie, strumenti e pratiche. Attenzione che implementare metodologie, strumenti e pratiche senza essersi prima assicurati di aver compreso e diffuso la cultura Agile non solo non è Agile ma non produce i benefici cercati.

Se dovessimo dare una definizione di Agile?

Agile è la capacità di rispondere in modo rapido anche ad aspetti non pianificati.

O meglio, è la capacità di ripianificare continuamente che cosa fare per cogliere le opportunità che emergono dall’ambiente in cui si opera. Oggi ogni contesto viene definito V.U.C.A. ovvero: volatile, unpredictable, complesso e ambiguo. La velocità di adattamento è l’unica risposta possibile.

La filosofia Agile può essere riassunta in questi quattro principi:

  • Guidata dalle persone al posto di politiche e procedure
  • Facilitazione al posto di compiti e controllo
  • Processo iterativo-incrementale e misurazione dei progressi al posto della predizione
  • Rispondere al cambiamento al posto di seguire budget e piani

Su quali principi si basano le modalità operative del Mindset Agile?

Elenco e approfondimento dei 10 principi in questo articolo 

  1. Si inizia sempre dalla Customer-centricità attraverso i bisogni dei clienti soddisfatti attraverso un consistente miglioramento continuo della customer experience.
  2. Le strategie sono altamente adattive, flessibili e capaci di rispondere rapidamente attraverso continui cambiamenti. La Business Agility è guidata dal cambiamento continuo.
  3. Operation basate su iterazione time boxed di breve periodo focalizzate a fornire valore al cliente finale attraverso progressi costanti. Essenziale minimizzare sprechi di sforzi, energie, duplicazioni, rilavorazione, persone e risorse (Ricordate le persone umane non sono considerate risorse, sono persone).
  4. Collaborazione cross-funzionale guidata da uno scopo chiaro e condiviso.
  5. Costruire e mantenere un ambiente che permette: motivazione personale, indipendenza decisionale, fiducia, apprendimento dagli errori, agevole con i dissensi, quindi un ambiente sicuro.
  6. Il modo più efficiente ed efficace di trasmettere, condividere le informazioni e confrontarsi su di esse è faccia a faccia, ergo minimizzare la burocrazia e, dove possibile, automatizzarla.
  7. L’unico modo di misurare i progressi è misurare i risultati del lavoro operativo. Per mantenere ritmo e agility costanti occorre una ossessiva focalizzazione all’eccellenza operativa, tecnologia e design.
  8. Agile Business supporta innovazione e progressi continui e sostenibili. Iterazioni e cambiamenti sono costanti e il ritmo dei progressi continua costantemente. La produzione di idee è diffusa a tutte le persone dell’organizzazione che crea un ambiente dove la sperimentazione continua ha un ruolo chiave nell’innovazione e nel cambiamento costanti
  9. I migliori risultati emergono da piccoli team indipendenti, autonomi e auto-organizzati. L’organizzazione è un network di team di scambio che apportano valore al cliente finale.
  10. Il miglioramento continuo si ottiene con dei momenti di riflessione, ad intervalli regolari, focalizzati ad apprendere dagli errori, come diventare più efficaci, cosa migliorare, cosa standardizzare, quali pratiche e comportamenti cambiare e come.